martedì 19 aprile 2011

Appartengono a tutti i morti


Sono fatti di vento i morti
lieve è il loro sospirare
come di primavera il refolo
tra foglie d'aranci in fiore.

Solcano leggeri la nostra storia
acquarellando scie di dolore
sui cieli di quanti li amarono
per quanti a loro appartennero.

Sono di chi li piange i morti.


Nessun commento:

Posta un commento