venerdì 11 marzo 2011

Mi domando, vi domando


Una considerazione, un interrogativo: se in Giappone hanno proclamato lo stato di emergenza nucleare in impianti che dubito fortemente non siano stati controllati e verificati proprio per la conformazione territoriale ad altissimo rischio sismico, in Italia, fermo restando il fatto che il forum delle mani in pasta compi la sua opera di convincimento e si inizi a parlare di nucleare anche qua, come auspicato dall’esimio Veronesi - che sempre più vedo bene aver fatto giuramento di Ipocrita che non quello ad Ippocrate -,  nella nostra ItaGlia delle mazzette, dei favori, del va tutto bene tanto io a quell’ora dormivo, che succederebbe? E visto che sono ignorante come una capra, perché io già votai per il “Energia nucleare? No, grazie” molti anni fa, ora devo nuovamente esprimere il mio fermo e convinto no? 

Nessun commento:

Posta un commento