venerdì 18 febbraio 2011

La scrittura è nel corpo - Santos Lopez


Geraldine Madalena


Mi scrivo nella terra, perché lì tutto
si restaura.
I venti si curvano come un’orazione,
Gli alberi sono un grappolo d’ossa che maturano
la loro luce nel mistero.
I fiumi e i mari non scorrono e celebrano la loro gloria
nel sangue.
Se ami come se soffri senti scintille di una folgore.

Dico e scrivo con terra.
È la scrittura del mio corpo che non cessa.
Né pagina bianca né separazione.
Scrivo nella terra con me stesso, protratto.
Chi guida il mio dito in questo compito
forse mi lega il tratto di un’altra mano invisibile?

La parola interrata rinasce sempre in cielo, respira.


Santos Lopez

Nessun commento:

Posta un commento