giovedì 25 novembre 2010

Sensi di polpa

Volete mettere la differenza tra i sensi di polpa ed i sensi di colpa? 

I primi sono la sublimazione che ti dà il toccare carne, trovartela bella corposa al tatto e i sensi ne escono tutti estasiati.

I secondi, invece, toccano dentro e tutti i sensi ne vengono stravolti e ne escono, ahimè, doloranti e lasciano un malessere diffuso in tutto il corpo.

Ed io mi sono scartavetrata le ovaie dei sensi di colpa e voto assolutamente, senza remora, senza tapparmi il naso, senza pensare più di tanto, per i grandiosi, fantastici, gratificanti, estasianti, euforicizzanti, orgasmizzanti sensi di polpa.
E’ stata una scelta lunga e meditata, confesso: temevo che per raggiungere la polpa avrei dovuto pagare in sonante moneta di colpa, ci ho rimuginato sopra per parecchi giorni, e c’avevo pure paura, c’avevo, nel prendere la decisione; mi dicevo chissà che succede adesso, dopo che mi piomba addosso, una cappa difuliggine densa come la pece?
E invece…
Gaudio, gioia, tripudio!
Nulla di ché, solamente il senso di potere che ora mi rende così euforica da scordarmi tutto il resto.
No, perché ogni tanto occorre tagliarsi i capelli, osare, osare, osare; andare dal parrucchiere e dirgli “Senti un po’, bell’uomo, mi sono rotta di questa faccia da sensi di colpa e voglio una faccia da sensi di polpa, hai presente vero? Bon. Io voglio proprio quella faccia lì, che non dia adito ad alcun fraintendimento circa le mie intenzioni. Io voglio polpa, polpa, polpa!”
Il parrucchiere recepisce, anzi si propone pure per farti provare la sua polpa nel caso che. 
Tu taglia, che poi ci pensiamo. 
Sì sforbiciami tutta, così, sì, sì, mmmm, che bello, che bello, come godo, diodiodiodio…
Ma sei tu quella bella gnocca lì? E dove stavi nascosta fino a stamattina? Ah, sì, stavi a crogiolarti nei sensi di colpa. 
Bè, mi pare che ora sei pronta. 
Drinnnn 
Pronto! 
Mi aspetti? 
Sì, sì, ho cambiato testa.
Arrivooooooooooooooooooo anzi no vengooooooooooooooooooooooooooooooo




(cliccando sul titolo sarete indirizzati alla pubblicazione originale)

Nessun commento:

Posta un commento