venerdì 19 novembre 2010

Il mio nome

Mi chiamo Daniela Micheli. Sono figlia di Micheli Fioravante, nato a Sestola nel 1926 e morto a Sassuolo nel 1999 per un tumore osseo. Mio padre ha combattuto i tedeschi con la brigata Garibaldi a Lizzano in Belvedere, dove c'era la linea Gotica.
Sono figlia di Farneti Iole, nata a Lizzano in Belvedere nel 1930 ancora in vita anche se non più in grado di intendere e volere e di esprimersi in modo intelligibile.
Mio padre e mia madre mi hanno insegnato molte cose; tra queste, a non essere cattiva.
Non mi hanno insegnato a come essere sempre gentile, calma, pacata ma sin da bambina ciò che mi dicevano era "male non fare, paura non avere: in cinquant'anni l'unica persona alla quale ho fatto molto male sono io. Io mi chiamo Daniela Micheli. Mi feriscono le cattiverie. Oggi ricordo il mio nome, ricordo chi sono. Sono la figlia di Fioravante e di Iole: non devo mai più dimenticarlo.

1 commento:

  1. ..il nostro punto di partenza è quello dove ritorniamo sempre ogni volta che ricominciamo...il cordone ombelicale non si spezza mai ed il ritorno non è solo fisico e reale, ma piuttosto un tracciato sublime, vitale e allo stesso tempo funesto; la cui presenza ci detta volenti o nolenti il destino...come la linea gotica..

    RispondiElimina