mercoledì 17 novembre 2010

D'ulivo, la memoria

È d'ulivo, la memoria. Brucia
braci odorose, sospira acque a spegnere
la fiamma scordata sulla porta
del vento, vive del legno riarso
oltre l’incendio. Tra i tizzoni,
intatto si specchia lo stoppino dei sensi.


Nessun commento:

Posta un commento