giovedì 25 novembre 2010

All together now

E' tardi ma due righe le devo scrivere. 
Sono rientrata ora da uno spettacolo pre-natalizio delle scuole elementari di Fiorano. 
I bambini delle quinte elementari, assieme al gruppo dei Flexus, hanno presentato All together now ovvero un progetto per imparare l'inglese con le canzoni, in questo caso dei Beatles. 
Ho già avuto occasione di assistere a questi progetti, ho vissuto con i Flexus e i bambini che cantavano De André un 25 Aprile commovente e che ricorderò a lungo. 
Ho assistito ad un loro concerto tributo a Giorgio Gaber, li ho visti assieme alle Mondine di Correggio e stasera, sarà forse che tra poco saranno trent'anni che John Lennon è stato ammazzato, sarà perché la musica dei Beatles mi ricorda me bambina che rubava i vinili a mio fratello, sarà che quelle voci a volte stonate, qui visetti colorati, quella bambina down che rideva felice, saranno tutte queste cose che sto bene. 
Sto in pace col mondo. 
Let it be. 
E se deve andarmi male, che mi vada così come stasera. 
Nonostante il nonostante. 
Che riesca ancora ad emozionarmi con la musica e con dei bambini. 
Che riesca ancora ad essere orgogliosa di esserci. 




Nessun commento:

Posta un commento