martedì 11 maggio 2010

PD? No, grazie, divento nervosa


In quanti si ricordano il mitico adesivo giallo ’77 e dintorni con "Nucleare? No grazie!"?

Ai tempi, guidavo una cinquecento blu notte, sapevo fare la doppietta, e dietro, sul cofano, il cerchio giallo spiccava come un faro nella notte a identificare bene su che sponda si viaggiava.
Andava a ruba, lo si poteva trovare ai banchetti che sorgevano nelle piazze, dove si raccoglievano firme per l’imminente referendum.
Non so se chi lo ideò era un grafico e depositò mai l’idea e ci fece pure i soldi.
A Forrest Gump corridore gli tergevano il sudore che poi impresse sulla maglietta lo smile, la cui versione da me preferita è quella che costituisce la copertina di Screamadelica dei Primal Scream; Zemeckis, nel film, ci racconta una leggenda ma anche no.
Rifletto che se fossi brava con la grafica, mi inventerei un logo per esprimere con l’arte visiva a un partito, che ogni giorno di più mi fa rabbrividire, il mio No, grazie, voi mi rendete nervosa!
La sensazione che ho, a pelle, che andrebbe a ruba.
E non tra i sostenitori del partito dell'amore.

1 commento: