lunedì 8 marzo 2010

Malicieusement

Era in ritardo di cinque minuti all’appuntamento; suonò al campanello ansimando per la corsa dal parcheggio.
“Sono la signora Valenti, ho un appuntamento per oggi, lunedì otto marzo, alle ore 17 precise”
In risposta, ricevette solamente il tiro della porta che si aprì sotto la sua spinta.
Infilò l’ascensore e scelse il bottone che indicava il terzo piano.
Una volta giunta sul pianerottolo, entrò nella porta spalancata che lui teneva aperta.
Il vano era riempito da un fisico possente e maschio, infilato in un paio di comodi calzoni bianchi larghi di cotone ed una maglietta, anch’essa bianca, che si tendeva sui pettorali e sui bicipiti; le fece cenno di entrare, senza pronunciare una parola, indicandole la stanza a lato, dalla quale proveniva un profumo intenso di incenso ed una luce rossa soffusa che tinteggiava le pareti di calore.
Al centro della stanza un letto candido, a contrasto dei colori caldi che riempivano la stanza; di fianco svettava un attaccapanni con ai piedi una sedia.
Eleonora si spogliò, sistemando ordinatamente i suoi abiti e poggiando la borsetta sulla sedia, non senza aver estratto il cellulare che mise prudentemente sotto il cuscino del letto sul quale si arrampicò.
Lui stava in un angolo ad armeggiare con piccole bottiglie, di lato troneggiava un impianto stereo dal quale iniziarono ad uscire le note ipnotiche di Charlie in uno dei suoi pezzi jazz preferiti.
Atmosfera perfetta… nonostante il silenzio di lui quasi irreale, Eleonora era completamente rilassata, anche quando lui si avvicinò e pose le sue mani forti su di lei.

--------------------------------

“Ti trovo in splendida forma, Eleonora… E’ parecchio che non ci vediamo ma sembri veramente ringiovanita dall’ultima volta che ci siamo incrociate….. Hai cambiato estetista? Hai un granato che fa voglia, cara, luminoso, hai gli occhi che sorridono, sei veramente in forma sai? Hai il tipico aspetto di chi, come dicono i maligni, si è fatta l’amante….”
“No, no, Giulia, non ho cambiato estetista e nemmeno parrucchiere, nessun lifting, nemmeno amante, giuro! Ho solamente scoperto una situazione particolare tramite Veronica, la quale a sua volta l’ha saputa da Fabiola che l’ha imparato da Sabrina… non dovrei dirti nulla, credo. Sai, non vorrei che poi troppa popolarità mi tolga il piacere di beneficiare ancora dei servizi di Faraji. Lui è fantastico sai?”
“Ma di che parli, scusa? E non mi volete rendere partecipe di questa cosa? Insomma, non si può lasciarvi un attimo che voi bimbe ne combinate qualcuna…. Dai, non fare la stronza come tuo solito…”
“Ok ma ti avverto, costa parecchio….”

--------------------------------

Sìììì …….. dai …….. così………. sìììììììììì sìììììììììììì sììììììììììììììì ……. oddioooooooooo ……. sei fa-vo-lo-so……. mmmmmmmm …… ancora …….. sì …….. sì spingi, dai, più forte, dai, così sììììììììììììììì proprio lìììììììììììì……. ancora ….. sìììììììì …. ecco ……. spingi bene….. sìììììì …. Hai delle mani fantastiche……. che calore che sento….. oddioooooooo che meravigliaaaaaaaa……. sìììììììììì……. non ti fermare ti prego….. ecco, sì concentrati lììììììììììì……. spingi dai…. mmmmmmmm ……. ma dove te ne sei stato nascosto tutto questo tempo……….. oddioooooooo che meravigliaaaaaa…… mmmmmmmmmmm ……. mmmmmmmmmmmmmm… sììììììììììììììììì…………

--------------------------------








“Sono 70 euro, signora Valenti. Ricevuta fiscale o è sufficiente lo scontrino?”

“70 euro??? Alla faccia….. Mi scusi se glielo dico, Faraji , ma con 50 euro al Centro Rinascita fanno il massaggio totale, non solo alla cervicale!!”

Nessun commento:

Posta un commento