sabato 16 gennaio 2010

La bocciofila e la rete



Geniale! Facebook è stato oscurato sui computer del quartier generale del Pd.
Per qualche ora, il tempo di far scoppiare le proteste e di far balenare nella testa dei responsabili il sospetto di aver fatto una cavolata.
Le motivazioni addotte dal tesoriere Misiani per l'oscuramento di Fb sembrano chiare e paradossalmente denunciano la "penombra" politica in cui si consuma il partito: non ritiene i social network strumenti utili per la comunicazione politica.
Forse sottintendendo che devono preferirsi le riunioni di circolo. gli eterni quattro gatti che costituiscono l'apparato.
Mi dico allora che le tante persone che ho conosciuto su Fb grazie all’avventura Marino, i discorsi, le idee, le aspettative, la rabbia , le speranze e le delusioni, la condivisione di un’illusione sono stati qualcosa di inutile, di assolutamente non funzionale alle primarie per le quali ci siamo presi anche a male parole. Abbiamo solamente perso tempo nel nostro confrontarci pressoché quotidiano. Non siamo adatti alla "bocciofila".
Così come sono le discussioni che tutt’ora proseguono, nel momento in cui esprimo la mia perplessità a rifare una tessera che è solamente un quadratino di plastica assieme alle altre nel portafoglio.
Misiani è mai entrato su Facebook?
Ha mai interagito con le amiche Daniela, Manola, Marilena, le pasionarie mariniane che senza Facebook non avrei mai conosciuto?
Ha mai discusso con Gianni e Franco, che dopo una silurata e una tirata d’orecchie riescono a stemperare la tensione con una battuta?
Misiani è al corrente che il No B Day del cinque dicembre è stato concepito e partorito in rete?
Credo di sì, ma forse proprio per questo considera Fb e i social network come qualcosa di pericoloso, qualcosa, fra l'altro, che fa emergere in maniera impietosa il crescente malcontento dei tesserati: occhio non vede cuore non duole…
Meglio i sicuri frequentatori di circolo: loro, non mettono mai in discussione come cuocere la salsiccia sulla griglia e il giusto grado di cottura per servirla.
Perché non riesco a cacciare dalla testa il pensiero che tutto ciò è l’ennesimo tentennamento di un partito alla deriva che non sa davvero prendere decisioni e mantenerle?
Persino in queste cose.

N.d.a.: un grazie ad Alberto che ha ritenuto questi embolici righi come degni di essere postati nel suo blog:

http://ilsimplicissimus.blogspot.com/2010/01/daniela-micheli-per-il-simplicissimus.html

1 commento: